In My Drope 1

Ogni percorso ha un inizio, questo è il nostro.

 

C’è chi crede che l’ house music sia da sempre esistita, altri fanno risalire la nascita al 1987. In realtà sono vere entrambe.
L’ house nasce nei sobborghi di Chicago come fusione di più generi, dalla Discomusic degli anni ’70 (anni in cui si è sviluppato il concetto di dance music), alle sonorità decisamente più elettroniche dei primi anni ’80.Uno dei principali artefici di questa nascita fu Frankie knuckles D.J. newyorchese che iniziò a sperimentare, nei gay clubs della città, nuove sonorità e situazioni, programmando dal vivo il suo sintetizzatore e mixandone i suoni con i dischi del momento.
Questo non toglie che questo genere non porti con se radici ben più lontane di quelle già enunciate.
Si pensa che addirittura possa essere legata al blues ed a quei canti di preghiera che gli schiavi africani hanno tradotto in musica una volta in America.

 

Molti sono stati infatti, nel corso degli anni, nelle produzioni house i richiami alla musica nera non solo per le sonorità blues e soul, che spesso hanno ispirato le sezioni ritmiche dei brani, ma anche e forse principalmente per le palesi affinità con il gospel e gli spirituals delle tracce cantate.
E molti sono stati i casi in cui queste tracce sono state cantate da Vocalist che hanno iniziato la loro attività come coriste di gospel, per poi perfezionare la loro tecnica con il jazz e il blues, come ad esempio Marta Wash, Jaceline Brown, Barbara Tucker ed altre ancora.
IN MY DROPE vuole quindi essere un viaggio alla scoperta della musica house a 360 gradi.

 

Questa rubrica vuole addentrarsi nei suoni, nella loro provenienza e nel loro significato. Tutto questo per arrivare a capire cosa porta con se l’house che oggi sentiamo e produciamo.
La funky music che possiamo trovare nella funky house o le sonorità anni 80 spesso utilizzate ne sono solo un esempio.
Questo viaggio vuole esplorare il cuore della musica house passando dalle sue radici, passando attraverso i suoi principali produttori e cercando di capirne la struttura.

 

 

Isac