#BORDERCLUBS\28GIU2018

In questa ultima puntata della stagione di Border Clubs, ho fatto una mini classifica dei 5 club che mi hanno particolarmente colpito durante i miei viaggi.

I più belli, i più trasgressivi, i più cool, insomma i migliori secondo la mia visione.
Partendo da Ibiza, passando per Las Vegas, virando da Londra a Parigi, fino alla Grecia e al Giappone. Un volo che vi porterà nei locali che hanno smosso l’interesse non solo mio, ma anche dei miei collaboratori.
Non siamo ancora passati per l’Italia, ma intanto anticipo i club più conosciuti ed interessati anche del nostro “Bel Paese”.
La Baia Imperiale sulla Riviera Adriatica ed il Tenax di Firenze. Ne ho solo citati 2. ma ne conosceremo molti altri nelle prossime puntate, quindi “Stay Tuned”.

Space Ibiza
Anche se questo locale ha chiuso, essendo stato parte della storia di quest’isola, merita una posizione nella nostra classifica. Con 27 anni di vita, in cui ha ospitato i migliori Dj del mondo, è sempre stato sulla cresta dell’onda e la meta di generazioni di ballerini e amanti della musica elettronica. L’idea vincente è stata quella di aprire quando gli altri club chiudevano. Per vostra curiosità è proprio qui che è stato inventato l’”After”, quello che poi è stato copiato in tutto il mondo.

Fabric
La migliore discoteca dello UK. Ha aperto nel 1999 occupando gli spazi rimessi a nuovo degli ex Metropolitan Cold Stores.
Ha tre ampie sale separate.
La caratteristica del club, sono le pavimentazioni vibranti della Sala 1, conosciuta come il “Bodysonic Dancefloor”. In questa straordinaria sala, alcune sezioni della pavimentazione sono collegate con 400 trasduttori che emettono le frequenze più basse della musica che sta suonando.

Green Valley
Il club brasiliano è nato nel 2007, ma già è entrato nei cuori, o meglio, nei timpani di moltissimi amanti della dance e della house.
Era una semplice semplice tenda, collocata per la realizzazione di un rave party, ma la location piacque così tanto che si è ingrandito sempre più fino a diventare uno dei migliori al mondo.

Zouk Singapore
Lo Zouk è uno dei più vecchi club di Singapore. Il nome deriva dalla parola in creolo francese che indica festa.
Il club è su due piani e dispone di un balcone, tre bar, sale VIP per una capacità totale di 4.200 persone.

Octagon
Uno dei migliori club di Seul (Korea del Sud).
Offre uno dei migliori impianti audio al mondo.
Con quasi 80 tavoli dedicati ai VIP e nove camere private è sicuramente una meta immancabile per gli amanti dei locali notturni.
Nemmeno da dirlo, ma anche qui suonano i migliori Dj del panorama mondiale, offrendo sempre le ultime novità musicali, house, dance e techno.