Alex Belloni

Nasce come dj nel 1996 con lo pseudonimo Mr.Axe, partendo da un’emittente locale Milanese “ Radio Musica”, che trasmette i suoi dj set mixati creati con la sua più grande passione, i vinili.
Viene di seguito lanciato nel noto Old Fashion, dove si esibisce la domenica pomeriggio, per poi passare in altri importanti locali come il Time , Il Tempio e persino l’Hollywood sempre a Milano.
Alex impara ad usare sempre più sapientemente anche il microfono, oltre che la consolle, diventando così, non solo disc jockey, ma anche uno dei più importanti vocalist emergenti di quegli anni.
Parte una nuova avventura per lui, con un’agenzia che si occupa di arte e spettacolo, lasciando il segno in moltissimi locali sia in Lombardia che in Piemonte.
Da ricordare la sua esibizione storica al Roncaccio, incantevole locale storico situato tra l’Italia e la Svizzera, dove nonostante la sua giovanissima età allora, viene accolto con grande enfasi.
Un’ altro evento da sottolineare è la serata alla Corte delle Stelle, dove si esibisce condividendo la consolle con il collega Alex Neuret e Marco Ravelli / Matteo Epis, allora voce e dj della gloriosa DISCORADIO.

Intraprende la sua carriera gestendosi completamente da solo per potersi esprimere pienamente in libertà, anche se in diverse strutture tutti gli artisti vengono spesso pilotati, lui riesce ugualmente a farsi distinguere per le sue doti da dj e da vocalist, in particolar modo allo CHOPIN a Locate Triulzi, dove dà spettacolo in serate indimenticabili con la presenza scenica di alcuni noti artisti, tra cui : Giorgio Prezioso, The Sound Lovers, Kim Lukas, Lia De Baia, Dario Ballantini e l’americano Darryl Pandy.

Tenta la strada del dj, tecnico audio-luci in Tunisia, ma essendo ormai un vero e proprio animale da palcoscenico, deve subito rientrare in patria per continuare il suo, ormai, acceso percorso.

Raggiunge mete molto importanti portando la sua musica e la sua voce al forum d’Assago nel colossale capodanno 1998/99, dove lascia uno stupendo ricordo di se insieme ad artisti del calibro di Franchino, Ricky LeRoy, Gigi D’Agostino e Articolo 31.

Prosegue per la sua strada girando molti locali, discoteche, club e sperimenta persino il suo lavoro in un noto Night Club, dove affina la sua tecnica al microfono, imparando anche a presentare in maniera sciolta, diretta e soprattutto ad interagire ancor di più col pubblico, creando così un affinità intensa con il tale.

Si trasferisce per qualche anno sul Lago maggiore e approda in alcuni locali della zona ma soprattutto porta assieme ad altri suoi collaboratori la tribal house in una piccola città dove non si conosceva ancora quel genere.

Nel frattempo nel 2002 vince il premio nazionale come miglior vocalist Italiano, al concorso nazionale “Dj Trip” presso la Baia Imperiale, premiato dal leggendario Esa (OTR) con in giuria esperti del settore tra cui Dj Aladin dj e Luca Zeta, che riconosce in lui un vero e proprio talento naturale ma da affinare ulteriormente.

Alex assimila i consigli dell’artista con particolare attenzione portando il suo premio in Svizzera e diventando così la voce ufficiale Italiana Dell’Alcatraz (Riazzino), l’attuale Vanilla.

Viene ospitato al Vanità di Vigevano, come special guest e si esibisce persino insieme al suo artista preferito in un’altra nota location, il dj in questione è Roberto Carbonero.

Torna nella sua Milano e dopo essersi esibito in qualche piccolo locale approda nuovamente in altre location importanti come il Noon, il Roxanne, il Contatto , Le Rotonde di Garlasco, il Pavarotti, il Crystal e molti altri.

Diventa resident dj del Fifteen e finalmente il ritorno per una notte all’Old Fashon, affiancando la dj gallese Catrina Davies. Accolto dalla folla in maniera molto affettuosa, là dove era nato tutto capisce che era l’ora di dare la svolta definitiva alla sua carriera, diventando così di seguito il DJ Resident dello storico Loolapaloosa a Milano, dove risiede per 3 anni e passa definitivamente ad utilizzare il suo vero nome, Alex Belloni.

La folla stravede riconoscendo in Belloni un elemento unico, impossibile da paragonare a chiunque altro. Questa, la tanto attesa incoronazione di un artista esperto.

Da quel momento nel giro di poco fa’conoscere il suo nome ancor di più al grande pubblico, ma anche a gli addetti ai lavori, passando per il Cost, il Fisrt Floor, il Crazy Jungle, lo Shue, The Beach, il Bloody Mary ed esibendosi come guest a Milano Marittima e in molte altre location.

Da sottolineare le serate con Prezioso e Big Fish, al Crazy Jungle e The Beach.

Nel 2011 intraprende la strada del producer assieme al team“ HOMEBOYZ”. Rilasciando brani con DaviDance e Phoenix Found ( Smilax ). Poi insieme all’italo francese Robber Hawk dà vita a progetti di vario genere. Dall’house alla dance, mentre esclusivamente tech house per Veinet Records.

Attualmente le sue uscite con il nome Alex Belloni si affacciano solo al mondo underground, mentre per le uscite più danzerecce escono con lo pseudonimo ABR ( ovvero Alessandro Belloni Ruggiero ).

Lascia il segno persino nel mondo della radio, inizialmente come Dj e reporter all’interno del programma Musicomio (Radio Mania) noto show del Lazio, dove con lui superano in una puntata i 18.000 ascoltatori.

Giunge il momento di tornare all’estero con un evento in Romania come special guest italiano dove riscuote un enorme successo all’ Mgm Summer Club a Tulcea.

Sviluppa la sua artisticità come Dj Resident al Bloody Mary. Altre date significative sono i capodanni al Castello di Pomerio ad Erba per 2 anni di fila.
Di seguito ai suoi live in altri locali come guest, arriva un altro grande traguardo dove si esibisce davanti a ben 150.000 persone.

Il Milano Pride sul Carro del Coordinamento Arcobaleno (associazioni GLBT), dove una gran parte della popolazione Milanese e anche tutti i visitatori lo accolgono con enorme affetto e lui risponde con una delle sue più grandi performance in assoluto in ben 20 anni di Carriera.

Altra data da citare, il Pool Party a Merate e la splendida serata sulla terrazza dell’Hub Hotel ( zona Expò ).

Alex si è espresso accanto ad artisti noti oltre i sopracitati. Eccone alcuni: Jack Master Pez, Massimino Lippoli, Ugo Lucchese, Mario Più, Gradiska, Paolo Noise, Alberto Visi.

Attualmente Personaggio con più caratteristiche professionali: dj – vocalist – producer – speaker e autore radiofonico.
La cosa interessante é che sfodera le sue caratteristiche a seconda della serata/evento, cercando sempre di fare la cosa che a lui sta’ più a cuore, ovvero soddisfare il pubblico e farlo emozionare. Chi sa’ percepire in pieno, vede in lui molto di più che un semplice DJ.

Nella modernità, albergano e spiccano tre anime in questo artista poliedrico, coltivate e maturate dal suo infinito background. Quella con musica a 360 gradi ( hit dagli anni 70 ad oggi ), quella house, nu disco, jacking e funky house. In fine la terza, quella tech house, techno, minimal, dove, intreccia suoni ricercati, passionali, caldi e mai scontati.

Autore di ben 3 programmi radio, 2 giunti al termine. Il progetto più importante rimane tutt’ora operativo.
Il programma si chiama MASTER DJ, ed è un vero e proprio viaggio nel mondo dei dj, producers e della notte. Dove gli artisti di settore si raccontano, un vero e proprio viaggio davanti e dietro la consolle.

Alex ha intervistato molti noti artisti, tra cui :
Enrico Logallo, Luca Dorigo, Massimino Lippoli, Dj Jump, Jenny Dee, J Art, Roberto Intrallazzi ( The Cube Guys ), Nathalie Aarts, German ( The Sound Lovers ), Luca Zeta, Ricky Montanari, Obi Baby, Franco Moiraghi, Roland Brant, Shorty, Molella, Fargetta, Luke DB, Flavio Vecchi, Rudeejay, Matrix, Emanuele Inglese, Outwork, Gigi de Martino, Dj Dado, Joseph ( Brothers ), Cristiano Ricciardi, Stefano Albanese, Roberto Carbonero, Robert Eno ( Relight Orchestra ), Proudly People, Luca Colombo, Dj Aladin, Panico, Morris Corti, Moka Dj, Jack Master Pez, Federico Scavo.

Nel 2017 viene annunciato il suo grande ritorno al Milano Pride. Si esibisce davanti a 200.000 persone.

Nel 2018 Master Dj diventa uno dei programmi di punta, trasmessi nelle web radio e Alex decide di creare insieme a Robber Hawk un esclusivo staff.

Lo staff del sito Djproducers.it ( sito di settore ) che lavora in parallelo con Master Dj.

Lo staff djproducers.it:

Alex Belloni, Robber Hawk, Antonio Manero Spaziani, Max Tonon, Klaus Docupil, Luke DB, Gigi de Martino, Shorty.
Alex è inoltre l’autore di una rubrica sul mondo del Djing sulla nota rivista Joi Magazine, dove da consigli sul suo settore, ma racconta anche se stesso e i suo collaboratori.

Altra cosa significativa sono i capodanni all’As Hotel di Limbiate.
Nel 2018 l’atteso debutto in consolle al Botox Matinee, il noto after Milanese. Altra esibizione importante, il suo dj set al Pride Square 2018, Scalinata Via Vittorio veneto.

Alex Belloni é riconosciuto attualmente come uno dei dj ( e non solo ) più esperti della scena Milanese.

 

 

Songs

Videos